Centro Manipura, via Citolo da Perugia, 26 - 35138 Padova
tel. 049 651601

     

Centro Manipura

Home

 

Massaggi Bioenergetici

 

Da non perdere

 

Accademia KaraKorum: Percorso formativoAyurveda

Yoga/Shiatsu/MTC e Insegnanti Yoga

 

Corsi
  - Yoga

  - Accademia

     Shiatsu

  - Accademia

     Ayurveda

  - Corsi per

     massaggiatori

 

  - Altre discipline


Seminari


Serate Culturali
  - Musica Indiana
  - Conferenze
  - Danza Indiana

 

Viaggi Manipura

 

Contatti

Porte aperte

Offerte di Lavoro






CENTRO MANIPURA

PRESENTA

L’ACCADEMIA KARAKORUM

ACCADEMIA PROFESSIONALE  FORMAZIONE DI NATUROPATA E INSEGNAMENTO AYURVEDA - YOGA SHIATSU – MTC

Accademia Formazione Naturopati e Insegnanti Ayurveda – Yoga e Shiatsu - MTC

 

Il “Karakorum” è semplicemente la traduzione e l’indicazione del tipo di insegnamento che viene trasmesso durante le sessioni della formazione: si tratta, quindi, della conoscenza e della sapienza dello Yoga Sivananda, dello Shivaismo Kashmiro Tantrico, del Buddhismo Tibetano e dell’Ayurveda la filosofia e disciplina della Medicina Tradizionale Indiana e della Medicina Tradizionale Cinese (MTC) e dello Shiatsu…E’ la fusione di un Oriente che dalle Alte Vette Nevose dell’Himalaya ha permesso una Conoscenza immensa, rotonda, emozionante che forse l’Uomo non ha ancora compreso e identificato.

Da qui nasce il Nome dell’Accademia Karakorum che significa “Le pietraie nere” un gruppo montuoso situato a nord-ovest della catena montuosa dell'Himalaya, diviso dalla fossa del fiume Indo formando il confine tra il Kashmir (pakistano ed indiano) e la Cina e poi si connette con la catena dell'Hindu Kush in Afghanistan.

Al suo interno sono compresi 4 dei 14 Ottomila esistenti sulla Terra, le sue vette toccano il Divino, la pace. la rotondità, l'armonia!!!!

 

Che cos’è l’Ayurveda?

L'Ayurveda è la Medicina Tradizionale Indiana, probabilmente il sistema di medicina naturale più antico di cui l'uomo abbia memoria; già dalla sua definizione tradizionale se ne intuisce l'ampiezza, essa infatti recita: "L'Ayurveda è la scienza che descrive gli stati della vita vantaggiosi e quelli sfavorevoli, insieme a ciò che è buono e ciò che è nocivo per la vita, che tratta della lunghezza della vita e della vita stessa." L'Ayurveda infatti si occupa di tutti gli aspetti per l’armonia di corpo, mente e spirito cercando in entrare nel profondo del sé, conoscere la Prakriti (costituzione fisica), i Dosa: Vata, Pitta, Kapha (nature e attributi), la Vikrti (aggravamenti e accumuli di tossine nell’organismo e nella costituzione)…i vari trattamenti per andare a riequilibrare l’ordine bioenergetico del sistema per ritornare all’equilibrio…

L’Ayurveda si fonde completamente nello Yoga, si dice che possa essere Madre o figlia, sorella o cugina……sicuramente non sono inscindibili anzi sono l’identificazione dell’una sull’altra, complementari.

Che cos’è lo Yoga?

Lo Yoga come l’Ayurveda è Dharma, il codice etico della Vita. Prima è necessario avere la Conoscenza dei precetti, moralità, asana, pranayama e meditazione per riuscire a padroneggiare se stessi nell’Hatha Yoga. Attualmente lo Yoga più conosciuto e insegnato in Occidente è l’Hatha Yoga, lo Yoga che si cura principalmente del corpo avvalendosi di particolari posizioni corporee ed esercizi di controllo di respiro. L’Hatha Yoga, sebbene in Occidente si tenda ad identificarlo con lo Yoga, è in verità soltanto una delle possibili vie che lo Yoga, come filosofia e visione del mondo, propone all’uomo per una realizzazione Superiore. Quando decidiamo di dedicarci allo Yoga non si dovrebbe seguire una sola via, bensì unire i percorsi per affrontare con consapevolezza i vari percorsi di un cammino di crescita interiore profondo, stabile e completo non indirizzato solamente a un risultato fisico, ma a una realizzazione globale di corpo, mente, anima e spirito personale.

Che cos’è la MTC e lo Shiatsu?

Anche la medicina cinese appartiene ai sistemi più antichi e complessi medici, la cui versione più diffusa è il modello della medicina tradizionale cinese (MTC), la cui fondazione risale all'epoca di Mao. Quando invece si parla di medicina classica cinese (MCC) si fa riferimento ai modelli medici più antichi. Interagire sui concetti, i principi fondamentali, sui testi del MTC all’inizio si potrebbe avere qualche difficoltà a comprendere quale posto abbiano nel mondo del reale termini come Qi, Yin, Yang, Meridiani, 5 fasi, ecc…

Che cos’è lo Shiatsu?

Lo shiatsu è un'antica Arte per la salute giapponese che si integra con la MTC, indaga e riequilibra l'energia dell’individuo tramite l'uso di pressioni naturali sui meridiani e su aree riflesse del corpo….

Perché Ayurveda/Yoga/MTC/Shiatsu assieme?

Il Naturopata cioè l’Operatore bioenergetico entra in contatto con scienze e culture che hanno lo stesso fine: l’armonia dell’individuo attraverso materie di indagine e riordino come l’Ayurveda che si fonde con lo Yoga e parallelamente alla MTC e ancora parallelamente con lo studio dello Shiatsu.

L’Origine del Sapere dalla Grande Madre India inizia a ricamare una treccia dove le  3 ciocche diventano una sola: è la Fusione del Gusto Superiore, il collegamento, della Visione profonda di 3 Mondi apparente lontani ma che condividono le stesse finalità: la comprensione di se stessi e il servizio all’Umanità attraverso il tocco, il respiro, il trattamento, la concentrazione, la meditazione…

 

Informazioni generali

-         Il percorso è indirizzato a coloro che desiderano conseguire una formazione  qualificata di Naturopata in Ayurveda/Yoga, in MTC/Shiatsu; inoltre è rivolto a coloro che desiderano approfondire un percorso personale di conoscenza ed evoluzione individuale attraverso la Pratica.

-      Il percorso è aperto a tutti, in particolare a operatori olistici, fisioterapisti, massaggiatori, operatori di centri estetici, Spa, erboristi, operatori della sanità, studenti e praticanti Yoga, operatori ayurvedici, insegnanti Yoga/Ayurveda/Arti Marziali…che desiderano approfondire e maggiormente la Conoscenza; alle persone che hanno come obiettivo il percorso formativo con motivazioni serie, decise e autentiche attraverso lo studio e la pratica costante, determinata dall’etica, dalla conoscenza e dalla disciplina.

-         L’ammissione al corso sarà visionata mediante un colloquio con l’insegnante.

-             La formazione: gli incontri saranno 1 volta al mese

    (domenica e lunedì) dalle 9.00 alle 17.00 da Gennaio/Dicembre, escluso il mese di Agosto.

    Sono consentiti due weekend di assenza per ogni anno per poter  accedere al successivo anno di 

    formazione, ore non recuperabili; in caso di assenza si consiglia di avvertire la segreteria.

Formazione e titolo rilasciati:

a) Coloro che frequentano una sola annualità interrompendo il percorso completo dell’Accademia verrà rilasciato l’Attestato di frequenza dopo aver superato l’esame che consisterà in una relazione scritta degli argomenti trattati durante l’anno ed una prova pratica di uno dei Trattamenti Ayurvedici e/o “lezione di yoga” con alcune asana svolte durante l’anno.

b)   Coloro che frequentano solo il percorso biennale viene rilasciato l’Attestato di Formazione di Operatore Bioenergetico Ayurveda/Yoga dopo aver superato l’esame che consisterà in una tesina riferita agli argomenti trattati nel 1° e 2° anno ed una prova pratica di due Trattamenti Ayurvedici e/o “lezione di yoga” con asana, pranayama e mudra.

c)    Coloro che frequentano e porteranno alla conclusione  il percorso completo dell’Accademia verrà rilasciato l'Attestato di Formazione Naturopata/Operatore Bioenergetico in Ayurveda, MTC/Shiatsu e Insegnante Yoga dopo avere superato l’esame che consisterà in una tesi e una prova pratica di uno dei Trattamenti Ayurvedici, un Trattamento Shiatsu e riferimenti alla MTC e una “lezione di yoga” con tutti i riferimenti insegnati nell’arco dello svolgimento dell’Accademia.

d)   Gli esami si svolgeranno o nel mese di febbraio o settembre, il periodo sarà comunicato agli studenti con notevole preavviso.

e)    Durante lo svolgimento di ogni anno accademico verranno richieste delle tesine da svolgere allo studente inerenti agli argomenti svolti.

CALENDARIO DATE 2018

                 GENNAIO 1415

 

          FEBBRAIO 1819                       LUGLIO 1/2

 

                  MARZO 1819                        SETTEMBRE 2/3

 

            APRILE 1516                             OTTOBRE 7/8

 

                  MAGGIO 13/14                              NOVEMBRE 4/5

 

                  GIUGNO 3/4                          DICEMBRE 2/3

Programma del corso

1° Anno - Parte teorica Ayurveda e Yoga

-         Introduzione alle Origini dell’Ayurveda e dello Yoga: la relazione stretta tra  Ayurveda e Yoga, cosa significa studiare e praticare le due filosofie e discipline

-         Il rapporto tra Shishya (Allievo) e Guru (Maestro), conoscere ed interpretare Sadhana e Abhyāsa la pratica costante.

-         Fondamenti teorici e principi generali e Cosmologia Yoga: il punto di vista “cosmologico”, Samkhya e Yoga. Concetti sulla Creazione, Purusa, Prakriti

-         Fondamenti teorici e principi generali e Cosmologia Ayurveda: il punto di vista “cosmologico”, Samkhya e Ayurveda. Concetti sulla Creazione, Purusa, Prakriti, Dosha…

-         Anatomia: I Dosha e i 15 sub-dosha……

-         I guna

-         Come comprendere la propria costituzione fisica e cognitiva (Prakriti), quali gli aggravamenti

-         Visione Vedica dell’uomo e dell’esistenza, realizzazione dei quattro obiettivi: Dharma, Kama, Artha e Moksha

-         Ashtanga Yoga: gli otto stadi dello Yoga:

a)     Yama (norme etiche)

b)    Niyama (purificazione e studio)

c)     Asana (posture)

d)    Prānāyāma (controllo del respiro).

e)     Pratyāhāra: ritrazione dei sensi dagli oggetti; astrazione dal mondo; isolamento sensoriale

f)      Dhāranā: concentrazione

g)     Samādhi: congiunzione con l'oggetto della meditazione; assorbimento della coscienza nel sé

-         Visione Vedica dell’uomo e dell’esistenza, realizzazione dei quattro obiettivi: Dharma, Kama Artha, Moksha

-         Annullare le modificazioni della mente: Chitta Vritti Nirodha

-         Pramāna: l'ideale; Viparyaya: il punto di vista errato; Vipalka: l'immaginazione e la fantasia; Nidra: stato di assenza, stato dormiente

-         Smriti: memoria, le 5 cause; Kleśa: pene e dolori; Chitta vikshepa: distrazioni e ostacoli

-         Upanishad: le origini dello Yoga

-         Cenni sulle sei principali “visioni darshana” del mondo elaborate dal pensiero brahmanico e sui loro testi fondamentali

-         Le tre nadi principali (Sushumna, Ida, Pingala)

-         Nadi, i molteplici canali attraverso cui il prana circola nel corpo energetico

-         Cenni sui Chakra

-         Deontologia professionale

-         Cenni di Anatomia base

1° Anno Parte pratica  

-         La figura dell’insegnante e regole deontologiche

-         Struttura di una lezione, di un corso e gestione del gruppo

-         Differenziare la pratica all’interno del gruppo, rapporto con gli studenti

-         Prānāyāma: controllo del ritmo del respiro

-         Pratyahara: ritiro dei sensi

-         Sukshma Vyayama: preparazione alle Asana

-         Asana: classificazione e interpretazione delle posizioni. Studio delle posizioni sedute, flessioni in avanti, di torsione

-         Asana indicate per i tre Dosha: Vayu, Pita e Kapa

-         Trattamenti ayurvedici:

a)     Abhyangam (Massaggio Tradizionale Indiano dell’India) dell’India del Nord;

b)    Abhyangam (Massaggio Tradizionale Indiano dell’India) dell’India del Sud;

c)     Shiro e Mukha Abhyangam (Massaggio della testa, viso, collo e spalle)

d)    Pindasweda (Massaggio con Othadam: fagottini caldi)

-         Introduzione ai Punti Marma

-         Introduzione al Mantra

-         Nidra Yoga come svilupparlo

2° Anno - Parte teorica Ayurveda e Yoga

-         Fisiologia: Srotas (canali circolatori), Agni (il fuoco digestivo metabolico), Ama (tossine metaboliche)….

-         I processi di salute e malattia, il Prajna-aparadha “errore dell’intelletto”…..

-         Punti Marma

-         Principi Fondamentali dei rimedi/piante medicinali

-         Presentazione dei testi classici: l’Hatha-yoga-pradipika, lo Yoga della Bhagavadgītā (con lettura commentata di passi esemplari del testo)

-         Le fonti tantriche dello Yoga

-         Il significato dell’ajapa-japa e del mantra hamsah/so’ham nello yoga tantrico (con letteratura commentata di passi scelti delle “Upanishad dello yoga”)

-         Introduzione agli Shatkarma o Kriyā: le pratiche di purificazione.

-         I sette Chakra principali, approfondimenti

-         Shakti: L'energia femminile divina

-         Yoga Supremo: l’Advaita Vedanta

-         Come rendere lo Yoga parte integrante della vita nella vita quotidiana come disciplina personale (sadhana)

-         La concentrazione

-         Approfondimenti anatomia e fisiologia di base

2° Anno Parte Pratica Ayurveda e Yoga

-         Studio dei Mudra e dei Bandha.

-         Asana: classificazione e interpretazione delle posizioni. Studio delle posizioni, di equilibrio, torsione, sequenze

-         Prānāyāma: controllo del ritmo del respiro

-         Asana indicate per i tre Dosha:Vayu, Pita e Kapa

-         Trattamenti ayurvedici:

a)     Shirodhara (Oleazione del Capo)

b)    Udvartana o lo sfregare il corpo con polveri

c)     Muryabhyangam e dara localizzato (Trattamento per aggravamento Vata per le articolazioni e catene muscolari)

d)    Thaimai, Rhutumai Shantala: il massaggio per la maternità, la gravidanza, il neonato e il bambino interiore. Allineamento Chakra

3° Anno Parte teorica e pratica Ayurveda e Yoga, MTC/Shiatsu

-         Approfondimenti di Yoga:

a)     Trovare la propria pratica personale

b)    Pratica in relazione all’ora, al giorno, all’ambiente, alle condizioni individuali

c)     Analisi dell’asana sui vari piani: fisico, energetico, psicologico, spirituale, simbolico

d)    Cenni sul Buddismo Tibetano: le 4 nobili verità e l’ottuplice Sentiero del Buddha

-         Approfondimenti di Ayurveda:

a)     Cenni di alimentazione e dieta nell’Ayurveda

b)    La sostanza del gusto (rasa)

c)     Farmacologia, l’arte e la scienza della farmacia: decotti, oli, polveri….

d)    Esame del disordine, prevenzione ed eventuali attenzioni

-         Altri Trattamenti ayurvedici

-         Approfondimenti MTC/Shiatsu

-         Basi teoriche di Medicina Tradizionale Cinese: che cos’è l’energia il Qi, definizione e caratteristiche di Yin/Yang; I 5 movimenti e le 6 energie….

-         Origine e significato dello Shiatsu, cenni storici: l’influenza della Cina sul Giappone e viceversa

-         Diagnosi in MTC

-         Diagnosi nello Shiatsu:

a)     Ampuku: valutazione energetica dell’addome e

b)    Zona diagnostica della schiena

-         Kata di base Shiatsu (Metodo Masunaga): pratica  prono e supino

-         I principali canali energetici 1° parte

 

4° Anno Parte teorica e pratica Ayurveda e Yoga, MTC/Shiatsu

-         I principali canali energetici 2° parte

-         Alcuni Meridiani definiti “curiosi”

-         Punti “SHU” del dorso per disperdere e

-         Punti “ MU” del torace tonificare

-         Moxa: sigari di artemisia, come utilizzarla

-         Integrazione totale delle filosofie e discipline studiate attraverso pratiche, riequilibri energetici, tecniche di  respiro, di concentrazione, ascolto…

 

LE ISCRIZIONI SONO APERTE TUTTO L'ANNO

Contatti per informazioni e iscrizioni:

Centro Manipura

Via Citolo da Perugia 26, Padova

Tel. 049 651601

   ATTESTATO di Partecipazione

 

-      Al termine del percorso di formazione da 700 ore verrà rilasciato un attestato di formazione professionale, riconosciuto su tutto il territorio nazionale secondo la legge 14 Gennaio 2013 n° 4 che disciplina le disposizioni in materia di professioni non organizzate. In seguito l’allievo potrà effettuare la registrazione nelle liste di associazioni di categorie, tramite i registri professionali privati. La professione di operatore del benessere, olistico e bioenergetico, è considerata attività legittima ai sensi della Costituzione Italiana (art. 3, 4, 35, 41) e dal Codice Civile (art. 2060, 2061, 2229), purché non si sconfini in campi d’azione riservati alle professioni sanitarie propriamente dette (medica, fisioterapica, infermieristica). E' però di tutta evidenza che l'abilità di un operatore olistico che voglia collaborare con centri, associazioni, enti oppure lavorare in proprio, sarà valutata non certo dal numero di attestati in suo possesso ma dalla sua concreta abilità.

 

Chi è l’Operatore in Ayurveda/Yoga/Shiatsu/MTC?

-      L’Operatore in Ayurveda/Yoga/Shiatsu/MTC non è un guaritore nè un terapeuta, bensì, egli ha il compito di indurre in ciascun individuo, che si sottoponga ai suoi trattamenti, il risveglio dell’energia vitale, promuovendo una armoniosa integrazione tra mente conscia e corpo fisico, al fine di permettere alla persona di percepire e riconoscere in se stessa, gli strumenti necessari, atti a mantenere il proprio equilibrio psico-fisico o a recuperarlo, avviando, così, un processo di armonizzazione. L’Operatore Olistico NON PROMUOVE MASSAGGI ESTETICI, NON prescrive medicine o rimedi, opera sulla superficie del corpo e NON entra in conflitto con la medicina ufficiale, ma collabora con quest'ultima, in vista del benessere globale della persona. Questi corsi essenzialmente pratici sono riservati a chiunque voglia approfondire la conoscenza di sè oppure apprendere le tecniche di trattamento olistico per operare in maniera autonoma.

Si ringrazia con immensa devozione e gratitudine per gli insegnamenti i Maestri per i loro autorevoli insegnamenti e valori trasmessi: Carlo Patrian, Sri Sri Sri Satchidananda Yogi di Madras e il Dott. Vaidya Bhagwan Dash che hanno lasciato il corpo e Swami Yogaswarupananada e il Prof. Mark Dyczkowski che da anni regolarmente danno il loro contributo educativo di formazione Yoga presso il Centro Manipura e che hanno contribuito al percorso formativo professionale degli insegnanti del Centro Manipura.

 

 

Carlo Patrian - Milano

 

 

Sri Sri Sri Satchidananda Yogi di Madras

 

Dott. Vaidya Bhagwan Dash di Dehli

Swami Yogaswarupananada di Rishikesh

Prof. Mark Dyczkowski inglese, vive da più di quarant'anni a Benares

 

 


CORSO TRIENNALE

per la Formazione di

 Insegnanti YOGA

“Manipura Yoga” 2018

Il “Manipura Yoga” è semplicemente la traduzione e l’indicazione del tipo di insegnamento che viene trasmesso durante le sessioni della formazione: si tratta, quindi, della conoscenza e della sapienza dello Yoga Sivananda, dello Shivaismo Kashmiro Tantrico, del Buddhismo Tibetano e dell’Ayurveda filosofie e discipline abbracciate profondamente dall’insegnante, tutor/collaboratori del Centro Manipura grazie dalle molteplici ispirazioni trasmesse autorevolmente dai loro Maestri.

 Informazioni generali

  • Il percorso è indirizzato a coloro che desiderano conseguire una formazione qualificata per l’insegnamento dello Yoga, e per tutti coloro che desiderano approfondire un percorso personale di conoscenza ed evoluzione individuale attraverso una pratica Yoga approfondita.

Il percorso è rivolto agli studenti che frequentano i corsi di Yoga da almeno tre anni o coloro che hanno frequentato la formazione completa dell’accademia triennale di Ayurveda del Centro Manipura.

 

Il percorso è rivolto anche a praticanti Yoga da almeno due anni presso centri qualificati e documentati e alle persone che hanno come obiettivo il percorso formativo con motivazioni serie, decise e autentiche attraverso lo studio e la pratica costante, determinata dall’etica, dalla conoscenza e dalla disciplina.

  •  L’ammissione al corso sarà visionata mediante un colloquio con l’insegnante

  • La formazione è triennale: gli incontri saranno 1 volta al mese (sabato e domenica) dalle 9.00 alle 17.00 da Gennaio/Dicembre, esclusi i mesi  Luglio-Agosto.

     

    E’ consentito un weekend di assenza per ogni anno per poter accedere al successivo anno di formazione.

Formazione e titolo rilasciati:

  • Coloro che frequentano una sola annualità interrompendo il percorso triennale verrà rilasciato l’Attestato di frequenza dopo aver superato l’esame che consisterà in una relazione scritta degli argomenti trattati durante l’anno ed una prova pratica di una “lezione di yoga” con alcune asana.

  • Coloro che frequentano solo il percorso biennale viene rilasciato l'Attestato di Formazione di Operatore Yoga dopo aver superato l’esame che consisterà in una tesina riferita agli argomenti trattati nel 1° e 2° anno ed una prova pratica di una “lezione di yoga” con asana, pranayama e mudra

  • Coloro che frequentano e porteranno alla conclusione  il percorso triennale verrà rilasciato l'Attestato di Formazione (Diploma) di Insegnante Yoga dopo avere superato l’esame che consisterà in una tesi e una prova pratica di una “lezione di yoga” con tutti i riferimenti insegnati nell’arco dei tre anni

  • Gli esami si svolgeranno o nel mese di febbraio o settembre, il periodo sarà comunicato agli studenti con notevole preavviso

 ATTESTATO di Partecipazione

-      Al termine del percorso di formazione verrà rilasciato un attestato di formazione professionale, riconosciuto su tutto il territorio nazionale secondo la legge 14 Gennaio 2013 n° 4 che disciplina le disposizioni in materia di professioni non organizzate. In seguito l’allievo potrà effettuare la registrazione nelle liste di associazioni di categorie, tramite i registri professionali privati. La professione di operatore Yoga, del benessere, olistico e bioenergetico, è considerata attività legittima ai sensi della Costituzione Italiana (art. 3, 4, 35, 41) e dal Codice Civile (art. 2060, 2061, 2229), purché non si sconfini in campi d’azione riservati alle professioni sanitarie propriamente dette (medica, fisioterapica, infermieristica). E' però di tutta evidenza che l'abilità di un operatore olistico che voglia collaborare con centri, associazioni, enti oppure lavorare in proprio, sarà valutata non certo dal numero di attestati in suo possesso ma dalla sua concreta abilità.

CALENDARIO DATE 2018

                 GENNAIO 14/15

 

          FEBBRAIO 18/19                       LUGLIO 1/2

 

                  MARZO 18/19                           SETTEMBRE 2/3

 

            APRILE 15/16                               OTTOBRE 7/8

 

                  MAGGIO 13/14                               NOVEMBRE 4/5

 

                  GIUGNO 3/4                           DICEMBRE 2/3

Master/Formazione continua:

Coloro che avranno piacere continuare la formazione potranno valutare il Master (3 fine settimana) sul Buddismo Tibetano o Tantrismo seguendo vari incontri che si svolgeranno durante il weekend

Programma del corso

1° Anno - Parte teorica

  • Introduzione alle Origini dello Yoga, cosa significa studiare e praticare lo Yoga

  • Il rapporto tra Shishya (Allievo) e Guru (Maestro), conoscere ed interpretare Sadhana e Abhyāsa la pratica costante.

  • Cosmologia Yoga

  • La relazione stretta tra Yoga e Ayurveda

  • Il punto di vista “cosmologico”: Samkhya e Yoga . Concetti sulla Creazione, Purusa, Prakriti

  • Visione Vedica dell’uomo e dell’esistenza: realizzazione dei quattro obiettivi: Dharma, Kama, Artha e Moksha

  • I Dosha e i 15 sub-dosha

  • I guna

  • Ashtanga Yoga: gli otto stadi dello Yoga:

    1. Yama (norme etiche)

    2. Niyama (purificazione e studio)

    3. Asana (posture)

    4. Prānāyāma (ontrollo del respiro).

    5.  Pratyāhāra: ritrazione dei sensi dagli oggetti; astrazione dal mondo; isolamento sensoriale

    6. Dhāranā: concentrazione

    7. Samādhi: congiunzione con l'oggetto della meditazione; assorbimento della coscienza nel sé

  • Annullare le modificazioni della mente: Chitta Vritti Nirodha:

  • Pramāna: l'ideale; Viparyaya: il punto di vista errato; Vipalka: l'immaginazione e la fantasia; Nidra: stato di assenza, stato dormiente.

  •  Smriti: memoria, le 5 cause; Kleśa: pene e dolori; Chitta vikshepa: distrazioni e ostacoli.

  • Upanishad: le origini dello Yoga

  • Cenni sulle sei principali “visioni darshana” del mondo elaborate dal pensiero brahmanico e sui loro testi fondamentali

  • Le tre nadi principali (Sushumna, Ida, Pingala)

  • Nadi, i molteplici canali attraverso cui il prana circola nel corpo energetico

  • Cenni sui Chakra

  • Deontologia professionale

  • Cenni di Anatomia base

1° Anno Parte pratica

  • La figura dell’insegnate e regole deontologiche

  • Struttura di una lezione, di un corso e gestione del gruppo

  • Differenziare la pratica all’interno del gruppo, rapporto con gli studenti

  • Prānāyāma: controllo del ritmo del respiro.

  • Pratyahara: ritiro dei sensi.

  • Sukshma Vyayama: preparazione alle Asana.

  • Asana: classificazione e interpretazione delle posizioni. Studio delle posizioni sedute, flessioni in avanti, di torsione

  • Asana indicate per i tre Dosha: Vayu, Pita e Kapa

  • Introduzione al Mantra

  • Nidra Yoga come svilupparlo

2° Anno - Parte teorica

  • Presentazione dei testi classici: l’Hatha-yoga-pradipika, lo Yoga della Bhagavadgītā (con lettura commentata di passi esemplari del testo)

  • Le fonti tantriche dello Yoga.

  • Il significato dell’ajapa-japa e del mantra hamsah/so’ham nelloyoga tantrico (con letteratura commentata di passi scelti delle “Upanishad dello yoga”)

  • Introduzione agli Shatkarma o Kriyā: le pratiche di purificazione.

  • I sette Chakra principali, approfondimenti

  • Shakti: L'energia femminile divina.

  • Yoga Supremo: l’Advaita Vedanta

  • Come rendere lo Yoga parte integrante della vita nella vita quotidiana come disciplina personale (sadhana)

  • La concentrazione

  • Approfondimenti anatomia e fisiologia di base

2° Anno Parte Pratica

  • Studio dei Mudra e dei Bandha.

  • Asana: classificazione e interpretazione delle posizioni. Studio delle posizioni, di equilibrio, torsione, sequenze

  • Prānāyāma: controllo del ritmo del respiro.

  • Asana indicate per i tre Dosha:Vayu, Pita e Kapa

3° Anno Parte teoria e pratica

Approfondimenti di Yoga:

  1.  Trovare la propria pratica personale

  2. Pratica in relazione all’ora, al giorno, all’ambiente, alle condizioni individuali

  3. Analisi dell’asana sui vari piani: fisico, energetico, psicologico-spirituale, simbolico

 Approfondimenti di Ayurveda:

  1.  I cinque involucri (kosha) che costituiscono l’essere umano

  2. Vayu, le cinque principali modificazioni del prana nell’essere umano

  3.  La struttura della mente: manas, chitta, buddhi

  4. Prana, Atman, Para-Atman

  5. Il respiro Yogico

  6.  Cenni di alimentazione ayurvedica

LE ISCRIZIONI SONO APERTE TUTTO L'ANNO

 

Per informazioni e iscrizioni siamo a disposizione sia telefonicamente o via mail

 

 

Centro Manipura
Viaggiare dentro se stessi

Via Citolo da Perugia, 26
35138 Padova
tel. 049 651601



[Home]  [Corsi]  [Seminari]  [Serate Culturali

© Copyright Centro Manipura 2006. Tutti i diritti riservati.